Per consolare gli uomini Gesù è venuto sulla terra,come emanazione di Dio aveva capito che l’uomo,capolavoro divino,era così limitato,così spoglio e così nudo che aveva bisogno di una conferma.
L’ uomo aveva paura del freddo,della fame,del silenzio,dell’odio dei propri simili.
L’uomo aveva paura dei suoi cambiamenti,l’uomo aveva paura persino dell’amore.
A un certo punto Dio sollevò l’enorme coperchio di questa grande caldaia in ebollizione che è l’ amore,e fece vedere che all’interno dell’amore c’erano vapori evangelici e tanti angeli che ne potevano uscire,ma c’era anche del sangue…
Gesù questo l’ ha capito,ha fatto sapere che del sangue d’amore non aveva paura,l’ha lasciato sgorgare dalle sue ferite,l’ ha fatto vedere a tutti.
Ma io non so cosa sia la variazione del sangue,né il colore rosso del martirio,ma penso che tutti gli innamorati sono dei martiri,tutti gli innamorati sono in Cristo,tutti gli innamorati sono in Dio.

Alda Merini