Tag

,

Solitamente al fine settimana prendo carta e penna e inizio la lista della spesa!

Questa settimana ho deciso di variare sul tema. La situazione lo impone ed inizio a scrivere!

Vittoria sul cancro,  ponte sullo stretto,  riduzione delle tasse ed innalzamento delle pensioni,  immediato riordino per la situazione di Lampedusa e candidatura dell’isola al Nobel per la pace,  immediata ricostruzione dell’Aquila dopo il sisma,  la costruzione della Tav in tempi brevissimi, il completamento della Salerno-Reggio Calabria,  riduzione del deficit pubblico,  nessun taglio a sanità e scuola,  grande riforma dellla giustizia, guerra contro la mafia,  attuazione per il Sud con una serrata tabella di marcia, abolizione delle province, riduzione dei parlamentari, immediato sgombro dei rifiuti da Napoli, costruzione di nuovi termovalorizzatori, meno burocrazia, versamento della quota del 2009 al Fondo Globale, nuovi contratti con la creazione di un milione di posti di lavoro , abolizione dell’ICI, abolizione del bollo per auto e moto…

……. e come dico sempre prima di uscire, speriamo di non aver dimenticato nulla!

Arrivo al supermercato e non trovo nulla di quello scritto nella lista e vengo assalita dal panico.

Mi guardo intorno: gente smarrita che come me cerca cibo, carrelli che impazzano lungo i corridoi tra gli scaffali vuoti, cassiere annoiate e direttori sull’orlo di una crisi di nervi!

Continuo a girare e vado sempre piu’ di fretta fin quando finisco in un vortice che ingoia me ed il carrello…un sobbalzo,

mi sveglio e mi rendo conto che era solo un incubo…

vado a ritroso nel sogno e rileggo la lista della spesa!

Un sospiro di sollievo .. la lista era solo un elenco di promesse non mantenute di un nano maldestro e cattivo che per fortuna è sparito con l’incubo!

Ho rischiato però! Se quelle promesse fossero state sugli scaffali del supermercato di sicuro sarei morta di fame!

Nina