Tag

, ,

I sacrifici fanno parte della vita“, ha proferito sua Eminenza il Cardinal Bertone.

Sai che novità!!!

Ma basta!  Le parole sono importanti, per la miseria!

Ma con chi crede di avere a che fare???  Di che “Tirar la Cinghia” parla???

Abbiamo  già dovuto aggiungere buchi nel cuoio da un bel pezzo.  Non lo vede?  davvero non riesce  ancora a vederli sti maledetti buchi??

Allora sta cinghia è il caso di togliersela e usarla in altra maniera.  Almeno forse ci intendiamo

Che la si smetta di usare la parola sacrificio  solo per propaganda, oltretutto di scarsa qualità.

Basta entrare in chiesa la domenica e  trovarla semivuota per  togliersi la soddisfazione di vedere la Chiesa che non paga l’ICI, che prende i  contributi statali per le sue belle scuole per ricchi,  stravolta da un inesorabile declino di considerazione sociale.

Le pecorelle non la  seguono più perchè  la Chiesa è distante dalla vita, perchè il  messaggio è svuotato di credibilità  e privo di significato sociale. Perchè l’esempio non è più buono.

Con quale presunzione lo stile di vita del cardinale pontifica su quello della  famiglia di un’operaio di Fincantieri che, in cassa integrazione, non riuscirà a guardare in faccia i suoi familiari mortificato nella dignità di lavoratore, padre, marito, uomo e cittadino?

Il buon pastore non pontifica sui sacrifici del gregge perchè sa che se non ci mette anche il suo di sacrificio, che consiste nel darsi da fare a cercare un pascolo più fecondo, il suo gregge è perduto.

E  se perde il gregge anche egli è perduto.

Ecco vorrei che la chiesa tirasse fuori i suoi pascoli, perche la Chiesa è piena di pascoli fecondi,  pagati sopratutto grazie alle tasse dei cittadini italiani.

Perchè la fede,  o fiducia come la chiamiamo noi che con la Chiesa ci consideriamo laicamente  alla pari, bisogna guadagnarsela.

Sarà un Buon Natale per il Cardinal Bertone che del sacrificio avrebbe dovuto  responsabilmente fare la ragione della sua vita;  molto meno per l’operaio di Fincantieri che di un natale di merda non se ne farà un ragione.

  Semplicemente perchè non ne ha la responsabilità.

Pipolev Depaue