Tag

Centinaia di persone hanno presidiato ieri l’ingresso del Comune di Cagliari insieme al sindaco ed alla presidente della Provincia.

Dopo l’attentato di Brindisi un messaggio promosso dagli studenti ha invitato tutti i cittadini a riunirsi davanti al Municipio di ogni città  con lo slogan QUALUNQUE COSA FARETE NON CI FERMERETE e col simbolo di un fiocco bianco per testimoniare la purezza di una vita sottrata da un gesto stragista, quella di Melissa.

Alcune madri hanno indossato un velo nero, lutto straziante per la morte di una adolescente alle porte della SUA scuola.

Qualunque parola o commento non riescono a descrivere i sentimenti di chi era presente.

Ammutoliti tutti, per il ritorno dei fantasmi del passato, “su connotu“, la stagione stragista, le vittime innocenti.

Passato preoccupante e mai chiarito efficacemente, coperto dalla censura di uno stato che ha da nascondersi davanti ai cittadini.

Chiunque sia stato l’artefice di questo gesto efferato deve sapere che noi ci siamo, non accettiamo un attacco civico, siamo uniti e marceremo tutti insieme per una cambiamento, non ci fermeranno, mai.

Per una rivoluzione culturale.

A questo proposito preghiamo vivamente la stampa di evitare di costruire castelli in aria o storie fantascientifiche ma di attenersi strettamente a comunicare ai cittadini la vera realtà, senza omissis di sorta.

Per evitare altri 20-40 o 60 anni di misteri di stato