Tag

,

patrizia

 

Non sottovalutate la forza di sua madre.

Lei lo ha visto uscire di casa, e non è più tornato.

Glielo hanno restituito massacrato. Una madre diventa suo figlio per sempre.

Una madre lo sa prima di tutti cosa è successo.

Quel corpo sul lenzuolo insanguinato sarà entrato nelle sue viscere senza pietà di lei.

Se avesse potuto, si sarebbe fatta massacrare lei di botte.

Una madre lo pensa, lo prova, lo vive.

Dal primo graffio dei primi passi.

La verità, cercata, pretesa, urlata servirà perchè non succeda ad altri.

Ma per ciò che è accaduto a suo figlio non esiste verità che conforti il suo dolore.

Da quell’ingiustizia trae forza. Non immaginate quale forza ti da un figlio.

Non sfidatela, non tentate di sfinirla.

Non esiste sfinimento in memoria di un figlio ucciso dalla violenza condannata dalla giustizia. Ogni volta reagirà più forte di prima.

In nome di Dio e della verità, lasciatela stare, la mamma di Federico Aldrovandi lasciatela stare.

 

Pipolev Depauer