Tag

20130411-101905.jpg

Il 14 aprile saremo a Bulciago per ricordare Vik.
Qui tutte le info di La voce di No Más sull’evento.
Sarebbe bello stringerci tutti insieme per ricordare questo ragazzo eccezionale, sarebbe bello ricordarlo oltre ogni confine, oltre ogni bandiera.
Lo possiamo fare anche in rete attraverso l’hashtag #RicordandoVik

Oggi vogliamo ricordarlo attraverso le sue parole.
Lo facciamo con una lettera molto intensa inviata alla famiglia.

“Cara famiglia,
Spero che ora converrete che la decisione di voler tornare quaggiù, e subito, sia la decisione più giusta.
Immaginatevi se non ci fosse stato a nessuno a raccontarlo questo massacro……….
…….
Soprattutto, adesso che ho modo di leggiucchiare le centinai di mail che ho ricevuto, pare che la forza delle mie parole abbia veramente scosso le coscienze, riscosso ciò che di umano in molti si era assopito. L’inferno non è certo finito. Io in particolare , minacciato di morte da più parti, se sono rimasto vivo è perché non sono stato lasciato solo, preda di questa molosh fascista assetato di sangue. Non lasciato solo da migliaia di persone, ma soprattutto dalla mia famiglia, le mie radici affettive.
Non so se guadagnerò un posto in paradiso, certo è che lenire l’inferno di questi innocenti è una vita che vale la pena di essere vissuta
…….
Restiamo Umani
Un abbraccio collettivo e caldo a tutti voi, bestiole incluse.
Vostro figlio cuore mai domo.

Vik ”

Da Vittorio a Egidia, Gaza City, 27 febbraio 2009

(Dal libro In viaggio con Vittorio di Egidia Beretta)